sabato 19 aprile 2014

I cowboys della Maremma








 

 

"Eredi di dinastie selvatiche, i butteri della Maremma, ultimi testimoni di un mondo di sapori e tradizioni forti, protagonisti di sfide e baldanze nelle giostre dei villaggi e di duro, continuo, solitario lavoro, con accanto gli unici veri compagni  di vita: i cavalli."(cit. blog www.maremma-toscana.com)  


 

Il Buttero è una figura tipica della Maremma Toscana, che con il suo cavallo, ha affrontato più di ogni altro la natura ostile e selvaggia della Terra di Maremma.
Il buttero iniziava la sua giornata molto presto quando si recava ai mandrioli per prendere il bestiame.
Il lavoro vero e proprio per lui cominciava poi nei grandi recinti dove pascolavano i branchi di bestie da dover controllare, contare, spostare ed eventualmente recuperare nella folta macchia mediterranea che il buttero doveva conoscere come le sue tasche.

 
Oggi il lavoro del buttero si è quasi completamente estinto, ma è ai pochi rimasti che spetta il compito di mantenere vive le tradizioni della Maremma.  

Qui al Rifugio Prategiano cerchiamo di mantenere viva la memoria di questo grandissimo personaggio della tradizione Maremmana. Partecipiamo infatti ogni anno alla Transumanza che viene organizzata dall'associazione dei "Butteri d'alta Maremma".



lunedì 20 gennaio 2014

Il ritorno del lupo Maremmano




L'Hotel Prategiano si trova in una zona completamente immersa nella natura, sulle colline metallifere, dove da alcuni anni si sono avvistati diversi esemplari di Lupo Appenninico (Canis lupus italicus) che sta piano piano ripopolando i nostri boschi.
 

Il lupo appenninico è più piccolo rispetto al lupo comune ed il pelo è di colore grigio-marrone. La dieta del lupo appenninico prevede principalmente ungulati di taglia media (cinghiali, caprioli e daini) ma, in assenza di questi, si nutre anche di animali di taglia inferiore (piccoli roditori, ecc.) e di frutta e funghi. Fino alla fine del XIX secolo, questo mammifero era ampiamente diffuso sui monti ed in pianura.
Dagli inizi del '900 iniziarono le persecuzioni nei confronti di questo animale e in un breve arco di tempo, la popolazione diminuì drasticamente o in alcuni casi addirittura scomparve definitivamente.
Solo dagli anni settanta il lupo iniziò ad essere tutelato e protetto ma ancora oggi si viene a conoscenza di azioni di bracconaggio, che utilizza principalmente armi da fuoco o bocconi avvelenati.
Nonostante questo il lupo sta ritornando nelle nostre campagne. Sono sempre maggiori infatti gli avvistamenti ma anche gli attacchi ai greggi dei pastori locali.


 Date un occhiata al nostro video e chissà se sarete anche voi fra i pochi fortunati ad avvistarne uno durante le vostre passeggiate nei dintorni dell'hotel.

  http://www.youtube.com /watch?v=T0m5W98TuwQ

martedì 14 gennaio 2014

Fra passato e futuro

 

L' agriturismo Prategiano è situato nel Comune di Montieri, a 1 km dal borgo medievale. 
Oggi, il paese sembra risvegliarsi dopo un sonno di 500 anni.
Nei secoli passati ha avuto una storia molto movimentata che risale al tempo degli Etruschi , che qui, già nel 4 ° secolo a.C, estraevano rame e argento. 
Il paese con il nome latino " Mons Aeris " (monte del rame) è stato governato inizialmente dalla città di Populonia .

Nel 12 Secolo è stato sotto il dominio del vescovo di Volterra, che controllando l'estrazione dei minerali, coniò anche una moneta con il nome di " Grosso ". Successivamente, la città di Siena prese il controllo del paese e delle preziose miniere. Nel 1219, è stata creata una raccolta di leggi locali: il Breve di Montieri. Il documento è molto importante dal punto di vista storico in quanto primo scritto in gergo italiano invece che in latino . Nel 14 secolo, la maggior parte delle miniere d'argento si sono esaurite e Montieri ha passato un periodo di declino.
Al giorno d'oggi, le sorgenti di vapore, con le quali da alcuni anni è prodotto energia, garantiscono una nuova ripresa a questo splendido borgo. Proprio di questi tempi stanno istallando in tutto il paese un teleriscaldamento che sfrutta appunto queste sorgenti pulite,ecologiche e rinnovabili. 
Ben presto, così Montieri brillerà di nuovo splendore ed in inverno i residenti potranno riscaldare in modo economico ed ecologico tutte le case.

Nuove opportunità per un autentico borgo nel cuore dalla Maremma Toscana e una buona probabilità che ben presto la zona sarà sulla bocca di tutti come un paradiso per le vacanze a cavallo, per le gite in bici e in mountain bike!



sabato 8 giugno 2013

Tempo e Natura

Arrivare al Prategiano è consegnarsi alla natura e al tempo.....questa è l'impressione che si ha scendendo dalla macchina ...e guardandosi intorno..."e ora?"....immagino l'arrivo da una città qualsiasi....dal caos...dallo stress....dalla mancanza di tempo "per noi"...dalla sovrapposizione e contrazione delle emozioni....il TEMPO....
Forse in un primo momento c'è un senso di spaesamento...dove sono i confini?...avvicinandoci all'ingresso del Rifugio dove strategicamente sono stati collocati dei tavolini che accoglieranno i vostri aperitivi "estatici",vi renderete conto del paesaggio meraviglioso a perdita d'occhio delle vallate e lontano laggiù i paesini che avete attraversato....in fondo....ma ormai un ricordo ...le città...
Ecco..consegnatevi alla Natura....non sarà solo una vacanza ...i profumi,i colori, il cibo genuino, l'amabile accoglienza e la possibilità di andare a cavallo nei boschi attraverso sentieri antichi vi faranno scoprire nuovi "sentire" e ritrovare qualcosa che vi sembrava perso irrimediabilmente.....questo è l'incanto che vi accompagnerà al vostro rientro e il ricordo e la nostalgia di questa magia ....





lunedì 6 maggio 2013

Cavalli e tango







La prima volta che ti avvicini ad un cavallo provi un certo timore,non sai come può reagire,cosa pensa,che cosa vorranno dire quei fremiti della pelle,quella coda che sferza sul costato.....la prima volta che sali su un cavallo la paura aumenta,si muove ,non ti ascolta e tu non sai il suo linguaggio,gli sei indifferente e continua a voler brucare,...come posso avere il controllo se non conosco il suo sentire....? Ecco il punto...così come nel tango tanto più vuoi mantenere il controllo(per paura),tanto meno sei vicino al sentire, alla sintonia col ballerino...Rilassati,cedi le armi alla tua voglia di potere e dominio....impara ad ascoltare...chiudi gli occhi e concentrati sui suoi movimenti sui passi sul suo muoversi,..asseconda morbidamente la falcata,impara ad essere ricettivo...nel tango la cosa più importante è l'abbraccio e la fiducia....ecco credo lo stesso valga per il cavallo...poi potrai imparare la tecnica ed affinare "l'interpretazione"....









venerdì 3 maggio 2013

I CAVALLI e la FILOSOFIA




Ci sarebbe da scrivere molto su questi animali...ma la mia attenzione si è subito focalizzata sul loro comportamento allo stato naturale...Arrivando alla maneggio del Prategiano (dalla parte opposta della strada) che è caratterizzata da una bella ed ampia costruzione con foresteria e ampio porticato...i cavalli sono pronti per la passeggiata.....La guida (a volte è lo stesso proprietario che accompagna..)assegna i cavalli ai clienti cercando di abbinare temperamento e carattere tra cavallo e cavaliere...cosa che è frutto di una profonda conoscenza della psicologia umana ed equina...Questa è la fase più importante che esula dalla pura tecnica e richiede sensibilità da parte del cavaliere nel "sentire" il cavallo.Un aspetto interessante è che questi cavalli in particolare sono abituati a vivere allo stato brado tutto l'anno,qui nei prati e boschi che circondano la scuderia,per cui all'interno del branco si crea naturalmente una gerarchia come avviene in natura.Questa armonia e naturale condivisione permette di avere a disposizione cavalli equilibrati e sereni anche durante le passeggiate...












mercoledì 1 maggio 2013

Gite al Prategiano



Arrivando al Prategiano (sia che si giunga da Siena-Firenze...sia che si arrivi dal mare ) rimani subito sbalordito dalle distese di boschi...a perdita d'occhio..e capisci come in questa zona un tempo venisse
ro estratti metalli(l'argento andava poi a Volterra per essere lavorato)...carbone (esistono ancora le miniere e si possono trovare interessanti reperti andando a cavallo nei boschi)...
Quello che il Prategiano ha cercato di valorizzare in tutti questi anni (è stato uno dei primi centri di turismo equestre in Italia ,nato negli anni '70 - Hotel Prategiano -),è stata proprio la peculiarità del territorio ....essere al centro delle Colline Metallifere ha permesso naturalmente la scoperta e la promozione di percorsi con interessi non solo naturali ma anche storici e monumentali...
Ecco che i Paradisi(proprietari e gestori di generazione in generazione) con ardua e tenace veggenza hanno creato una serie di percorsi (documentati da cartine dettagliate - scaricabili anche dalla nostra pagina dedicata alle MTB - )
che possono essere fatti sia a cavallo ,sia con mountain bike (che possono essere noleggiate presso il Prategiano), sia a piedi...ogni giorno una gita differente, a raggiera intorno al centro, con pic nic caldi ed abbondanti portati con il furgone dell'albergo..
Questa bella idea permette anche a chi non fa' equitazione di raggiungere il posto del pic nic e da la possibilità inoltre di fare il cambio dei cavalieri (non tutti vogliono fare tutto il giorno)....
Il posto scelto per pranzare è sempre di interesse unico: castelli, abbazie (si va a San Galgano), il fiume Merse(che viene guadato a cavallo più volte), i soffioni boraciferi, le terme delle Galleraie (tutta la zona è caratterizzata dalla geotermia)...piccoli e caratteristici paesini (Prata,Chiusdino)...e la scoperta del Canaluzzo e le sua sorgente..lassù sulle Cornate...posto magico ed intatto....